Analisi Bio Strutturale Amministratore Delegato





- I punti di forza della componente BLU sono prevalentemente: Pianificazione, Precisione, Organizzazione del tempo, Orientamento al futuro.

- I punti di forza della componente ROSSA sono prevalentemente: Dinamismo, Risolutezza, Competitività, Orientamento al presente.

- I punti di forza della componente VERDE sono prevalentemente: Fantasia, Empatia, Orientamento al lavoro di gruppo e Orientamento al passato


È stato scientificamente provato che rilevanti caratteristiche dell’essere umano dipendono dal funzionamento individuale del cervello.

Lo studioso americano prof. dr. Paul MacLean, noto per le sue ricerche sul cervello, ha potuto provare che il cervello umano consiste di tre parti che svolgono funzioni diverse (la struttura funzionale del cervello). Questi tre cervelli, così diversi tra loro, devono collaborare al funzionamento del “cervello tri-partito” (Triune Brain) e comunicare tra loro. Tuttavia nel farlo, ogni cervello mantiene le proprie “regole di gioco” specifiche.

È dunque dall’interazione del tronco cerebrale basato sull’intuizione e l’istinto, con la modalità emozionale e impulsiva del diencefalo e con l’espressione della neocorteccia razionale e fredda, che ha origine il comportamento umano. Ogni essere umano ha un rapporto di influenza diversa e geneticamente predisposta dei tre cervelli; questo rapporto nell’ adulto è costante e rappresenta appunto la sua Biostruttura individuale.

L’antropologo Rolf W. Schirm, in collaborazione con MacLean, ha identificato e definito nell’Analisi Biostrutturale le caratteristiche tipiche della personalità e delle modalità di comportamento biologicamente correlate. Il collegamento con i tre cervelli è evidente. Nelle Sessioni di Training si lavora su una serie di domande volte a stabilire il grado d’influenza individuale predominante o meno dei tre cervelli. Il risultato viene elaborato con la rappresentazione grafica nello Structogram™.

L’attività individuale e sinergica dei tre cervelli affonda le proprie radici nell’omeostasi dei neurotrasmettitori. L’Analisi Biostrutturale distingue nella personalità umana tra la struttura base predisposta geneticamente - e quindi non modificabile - e le componenti ambientali modificabili. In questo modo si riesce a capire quali caratteristiche della personalità o quali comportamenti possono essere modificati facilmente e in modo duraturo e quali no.